mercoledì 6 gennaio 2016

ADFL


Ho frequentato molti forum di pipa. Non ho una alta opinione della loro utilità ma penso il peggiore sia senz'altro ADFL. Oltretutto, una specie di trappola in cui una volta che sei iscritto è quasi impossibile disiscriversi, a meno di cancellare il tuo account alla piattaforma che gestisce la maggior parte dei forum online. Alla fine ho deciso di farlo. A conti fatti, meglio essere fuori da tutto che dentro ADFL.

118 commenti:

  1. Generalizzerò, ma secondo me è il destino di ogni forum, a prescindere dall'argomento che tratta: si viene assaliti da troll, personaggi inquietanti ed altra tipologia di umanità singolare.
    Con i mediatori a diventare matti.
    Quando ci sono.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse sulla classifica hai ragione, ma blog e gruppi facebook non sono da meno.

      Ariberto da Intimiano

      Elimina
    2. "1> la sodomia-teleologica perpehtrata dagli adesso-attivi-di-un-certo-forum-profilo ai danni degli adesso-passivi-di-un-certho-forum-profilo, si basa essenzialmente su una trasmissione-assimilazione-ritrasmissione di non-conoschenza-per-sentito-dire, un upgrade virale di minchiate che viaggia sull'integrazione e la derivazione aculturale in un processo venereo evidentemente autoassertivo e autoadattante, il cui rush si manifestha nell'analità purulenta-figurativha delle ultime pipe aqquistate o, peggio ancorra, in quelle auto-costruitte, raggiungendo la lucidda perversione, degna della drammaturgia dannunziana, ogniqualvolta s'inseriscano nella prima categoriah elementi della seconda.

      2>twitter-sitipersonali-facebrutt-socialminchiaworks nell'integrare l'ohrmai collaudato forum si stanno sovrapponendo all'irrealtà di questi per-probabilmente sostiturilo completamente tra qualche tempo.

      3>Il-girar-per-banchetthi-di-pipemonnezza-masticando-uno-sfilatino-alla-porcketta-mentre-nell'atrio-altri-s'apprestano-lieti-a-gareggiar-o-viceversa, ha ancora il fascino onirico dell'irrazionale; tuttavia la meccanicità del gesto e la blandah ricorrenza degli eventi fassì che il deficit mnesico, per quanto preoccupante, non sia talvolta del tutto irreversibile.

      4> L'abbaglio dell'habbista che, figurando lauti guadagni-immehdiati-a-basso-sforzo-intellettuale, si lancia con imperizia e falsha modestia a caccia di babbei sulle piattaforme tecnologiche a guisa di kamikazzo, scatenando vere pearl harbour mediatiche con i loro instabili e fumanti zero, zero come il valore culturale delle opere proposthe.

      5>I distributori/tabaccari-imprenditori che, nel-gettar-l'acqua-al-proprio-culino, non si accorgono-o-fingohno-di-non-accogersi di creare randomicamente mosthri degni, per la loro improponibbilità, dei peggiori episodhi della prima serie di star trek."

      http://www.toscopipa.com/index.php?topic=278.msg22759#msg22759

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. È il problema di tutti i forum.
    Avete mai provato a fare da moderatore?
    Dopo un po' inizi a segare via gente per quieto vivere.
    Il tuo, ovviamente.
    Ma è la dimostrazione del fatto che, nonostante certi dilettanti della politica vogliono farci credere, la rete non è affatto democratica.
    E forse è giusto così.

    RispondiElimina
  4. Io ho letto vari forum sulla pipa, senza mai iscrivermi; bene o male il comportamento è sempre lo stesso: aggressività immotivata, spocchia, arroganza ed un assurdo e patetico senso della competizione.
    Solo in questo blog ho trovato quell’atmosfera di “quattro chiacchiere tra amici” che dovrebbe essere la norma
    Io ho praticato pugilato, varie arti marziali e combattimento da strada, per cui consiglio i cosiddetti “trolls” di iscriversi in una palestra e di cercare di convertire i propri isterismi in qualcosa di più “testosteronico”.
    Andrea

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Qualche anno fa c'era Ramon che mi estasiava con l'alto livello letterario, ma come tutte le cose belle è sparito. Oggi l'unico luogo nella rete che parli di pipe e che frequento con passione è il suo, signor Baruch. Con un unico neo: lei scrive troppo di rado.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo talvolta sono impegnato a guadagnarmi la pagnotta, o a divertirmi in altri modi. Non è un blog commerciale, non ho scadenze da rispettare, quando ho qualcosa da scrivere lo faccio. Ora ce l'avrei ma durante le vacanze di Natale sono stato impegnato a fare 600 Km in bicicletta, e il mio progettato articolo è rimasto per ora potenziale. Tra un po' lo partorisco.

      Elimina
  7. Il blog resta sempre - comunque - la "casa" di una sola persona. Che decide quello che deve o non deve esserci.
    Quando invece ci sono in gioco più persone in un meccanismo di comunità, la situazione cambia completamente.
    Non è l'ambiente della pipa, è proprio lo strumento.

    RispondiElimina
  8. Eseveroni, concordo, ma solo in parte.
    Io avevo notato, ben prima della diffusione di internet, come il mondo che ruota attorno alla pipa non conosca compromessi nè vie di mezzo; per cui ti può capitare di incontrare persone ragionevoli e signorili oppure dei supponenti, spocchiosi ed arroganti.
    Io sono un medico appassionato di filosofia, storia, cinofilia, culturismo e sport da combattimento; anche in questi ambienti esistono gli estremi che ho descritto poc’anzi, ma una buona maggioranza appartiene alla media.
    Io ritengo che gli estremi negativi cerchino molta più visibilità rispetto agli estremi positivi, rendendo sgradevole ed insopportabile l’atmosfera di forum e blog; io continuo a leggere i forum, in quanto forniscono varie informazioni preziose, ma ogni volta rimango infastidito.
    Andrea

    RispondiElimina
  9. Andrea, quello che dici tu non vale solo per l'argomento pipa, ma per ogni cosa.
    La rete elimina i freni inibitori e consente l'anonimato. Quindi i loschi figuri si palesano molto meglio che nella realtà.
    Come ho detto, è lo strumento a prestarsi a tutto questo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In forum di altro genere ho visto molta meno arroganza e presunzione, inoltre quasi mai ho visto le liti da cortile, patetiche e puerili, che nei forum di pipe sono l’assoluta norma.
      Concordo con te che internet elimina i freni inibitori e, garantendo l’anonimato, favorisce certi comportamenti…resta da chiarire il mistero di come un argomento piacevole, rilassante ed amabile come le pipe, risvegli questa aggressività in molti individui.

      Elimina
    2. Sei stato fortunato.
      Ogni forum, qualsiasi argomento tratti, è pieno di belle persone e di autentici imbecilli. Il fatto che l'argomento pipe sia "garbato" è irrilevante. Ho visto gente scannarsi ovunque.
      Io di imbecilli nei forum pipari ne ho sempre visti molti - così come le belle persone - e per questo ho smesso di frequentarli da una decina d'anni abbondanti.
      Poi ti accorgi che dopo tutto questo tempo le stesse persone sono sempre in giro a fare la stessa cosa, ma questo è un altro discorso.
      Sono molto favorevole quindi a situazioni come un blog - dove a decidere è il suo proprietario - o gruppi privati su Facebook, dove l'idiota è più arginabile.

      Elimina
    3. Qualsiasi raggruppamento di utenti che parlano, sia un blog, un forum, un gruppo facebook, ha l'impronta di chi lo amministra.

      A me piacciono molti modi di essere: la serietà, il casino per il casino, la competenza, il "siamo clueless e ce ne vantiamo". Tutto può essere interessante, se viene fatto con un minimo di intelligenza.

      La pomposità separata dall'intelligenza, ecco, quella invece no.

      Elimina
    4. Per me il problema non si è mai posto, non mi sono mai iscritto nei forum della pipa, francamente non ho tempo da perdere con frustrati e falliti di qualsiasi genere.
      Continuo a leggere i forum, in quanto rappresentano una fonte di informazioni utili.
      Internet ha accentuato un problema preesistente, gli arroganti e gli insolenti, i quali sono presenti ovunque, nel mondo della pipa sono più numerosi che altrove.
      Andrea

      Elimina
    5. Mi sa che non hai mai frequentato usenet, segnatamente i gruppi di Politica Internazionale :-)

      Elimina
    6. Toni, a me piace la passionalità, mi esalta lo scontro, duro e virile, pertanto sono contento quando trovo questi elementi in un qualsivoglia ambiente, nella vita reale o su internet.
      Al contrario trovo avvilente il comportamento di molti fumatori e collezionisti di pipe, nella vita reale o su internet.

      Elimina
    7. È il mezzo a consentire a chiunque di mollare i freni inibitori. Buona parte della gente che si insulta in rete non lo farebbe guardandosi in faccia, quantomeno lo farebbe dopo attenta e dettagliata frequentazione/conoscenza.
      Ho frequentato forum di cinema, di sport, di informatica, di tante altre cose ma resto convinto che il mondo dei fumatori di pipa è in assoluto quello maggiormente frequentato da personaggi inquietanti.
      Non so se dipenda dal fatto che fumare la pipa implichi anche una implicita superiorità sociale che molti sentono di dover imporre ai propri interlocutori.

      Elimina
  10. Sì, sì, certo. Comprendo il disamore. Dico solo che, per quanto i fumatori di pipa siano particolarmente rissosi, mi è capitato di frequentare ambienti ancora più turbolenti e disturbati...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Toni, toglimi una curiosità...le polemiche sorte nel post "Lettera aperta a un pipemaker esordiente" ti hanno sorpreso oppure le ritenevi prevedibili?



      Elimina
    2. Non mi hanno sorpreso. Era uno dei rari post polemici che abbia mai pubblicato.
      E' deprimente vedere certe cose. Purtroppo forum e gruppi sono parte della diseducazione che permette a certi fenomeni di esistere, e di avere persino un mercato (per stentato che sia).

      Elimina
    3. Sono d'accordo con te.
      Io trovo deprimente anche il trattamento riservato nei forum ai neofiti, i quali vengono tollerati solo se si comportano da sottomessi e remissivi, ma appena "osano" esprimere un giudizio, ricevono commenti petulanti, stizziti e boriosi.

      Elimina
    4. Per le ragioni di cui parli fui cacciato da un forum pipico.
      Ma ormai è passato un bel po' di tempo.

      Elimina
  11. Anche io mi sono cancellato ma continuano ad arrivare email quasi tutti i giorni. Finisce tutto nello Spam..

    RispondiElimina
  12. Ci abbandoni e continui a scrivere sul forum più altezzoso,snob,rissoso ed arrogante del web ? Mi lasci perplesso

    RispondiElimina
  13. Ce n'è forse uno peggiore di ADFL, dove vengono lasciate passare cose ancora più assurde. Mi ci iscrissi perché uno annunciava di volermi prendere a colpi di accetta. Non so se dopo averci interloquito mi sono mai cancellato. Ma mi pare proprio di sì.

    RispondiElimina
  14. ADfl mi sembra un asilo,quello che mi dispiace e che alimentano nella mente dei neofiti le piu assurde paure e ubbie,un saluto da chi invece apprezza molto il tuo blog.Fondazza1943

    RispondiElimina
  15. Rivolgo questa domanda a Toni, ma anche a chiunque altro possa darmi chiarimenti....gli incontri promossi nei vari forum della pipa sono riunioni fra persone adulte e civili, oppure anche di persona si verificano le risse stile "asilo Mariuccia" che si vedono on line?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Li si rientra nel discorso "freni inibitori assenti" che sono una caratteristica della rete.
      Quando ci si incontra di persona, soprattutto se non ci si conosce, ci si pensa dieci volte prima di dire una cazzata o avere comportamenti arroganti.

      Elimina
  16. Quelli a cui vado io sono sempre molto divertenti e pieni di gente simpatica.

    RispondiElimina
  17. Ho da poco iniziato a fumare sigari e mi ero appena iscritto ad ADFL.
    Visto tra i messaggi non letti un intervento di Tonibaruch, che leggo sempre volentieri qui e altrove, mi appresto a leggere anche quello.
    Giusto il tempo di captare il clima a dir poco teso, ho smesso di leggere quell'ultimo post per andare a vedere i precedenti, ma zac, sparito tutto.
    Ora, come posso capire cosa è successo?
    Esiste una forma accessibile di backup dei forum?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo. Ma dicevo semplicemente che desideravo essere tolto dalla lista-utenti, perché non voglio avallare con la mia sola presenza, e con il silenzio (seppur disapprovante), quello che lì appare. Lo trovo squalificante. Non è stato possibile, e quindi ho dovuto cancellare il mio account a forumfree, ovvero la piattaforma su cui appaiono centinaia di forum, incluso ADFL.

      Elimina
    2. mmmh...
      quindi, la discussione era su Gilli, e come spesso succede partecipa e prende il sopravvento lo 0,1% che ha avuto qualche inconveniente e, coerentemente con la tua ammirazione/amicizia con l'artigiano, ti sei sfilato...
      Capito, pensavo peggio.
      Grazie per la delucidazione.

      Elimina
    3. Non mi pare che tu abbia capito, ma non c'è problema.

      Elimina
    4. :( Mi spiace, forse ho esagerato con l'interpolazione delle informazioni traendo una conclusione errata.
      Dato che sono fuorvianti, cancella pure il mio post precedente e quest'ultimo, io non sono in grado.

      Elimina
  18. Credo che mancare di rispetto ad un forum con 2000 iscritti sia abbastanza riprovevole.VIsto che poi come hanno fatto già notare altri, dove scrive Tonibaruch non si respira proprio un clima sereno..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dove scrive Tonibaruch è casa sua.
      Quindi le regole le fa lui e le gestisce lui.
      C'è una differenza enorme tra un blog e un forum.

      Elimina
    2. Eseveroni hai male interpretato il messaggio precedente...rileggilo e capirai cosa intendeva l'utente.

      Elimina
  19. Esattamente! Se ti sei scontrato con qualcuno, e non è una novità,è vergognoso il fango che stai gettando su ADFL. Scrivi poi su un forum dove c'è il peggio del mondo della pipa in Italia,sfiori davvero il patetico quando parli di noi come "il peggio " visto che siete al servizio di una bamboccia che con Flp fa business, il nostro è un forum pulito,scevro da da ogni legame commerciale.
    Vergognati

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non metti la tua faccia ed il tuo nome, ciò che scrivi non ha alcun valore.
      Io detesto, come ho detto varie volte, tutti i forum sulle pipe, ma se dovessi lanciare accuse specifiche, mi renderei ben identificabile.

      Elimina
    2. Non capisco cosa ci sia di "sporco" ad avere legami commerciali con chicchessia, se sono dichiarati.
      La "pulizia" di un forum la fa il comportamento di chi lo frequenta e, soprattutto, di chi lo gestisce, non eventuali - se non presunti - "business".
      Che poi, di cosa stiamo parlando? Tutti noi mettiamo in vendita o compriamo pipe, quindi facciamo comunque "business".

      Elimina
  20. Mi fa piacere che qualche indizio del perché ADFL sia del tutto infrequentabile per persone di normale competenza ed etica sia portato da membri, naturalmente anonimi, di ADFL.

    RispondiElimina
  21. Vedi il problema è la presunzione di essere l'ago della bilancia: Con la sola tua presenza in un forum credi di poter influenzare le opinioni dei lettori, il fatto è che stai/state perdendo di credibilità. Sappiamo benissimo che quando spingete un artigiano c'è sempre qualcosa che puzza.Su ADFL non è così ed è questo che da fastidio,siamo liberi..non siamo al servizio prezzolato di nessuno.
    Fossi coerente usciresti da flp,suvvia dimostra un poco di onestà intellettuale..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché spingere un artigiano dovrebbe per forza "puzzare".
      Non si può "spingere" un artigiano solo perché si crede che sia bravo?
      Ma perché bisogna sempre fare dietrologia all'italiana?

      Elimina
    2. Siccome sono uscito da un forum che non apprezzo, "per coereenza" dovrei uscire da uno che apprezzo... Interessante esempio di logica.

      Elimina
    3. "Perdere credibilità", "qualcosa che puzza", "non siamo al servizio prezzolato di nessuno", "se fossi coerente", "onestà intellettuale".
      Non conosco AdFL, ma non ho mai visto un condensato di dietrologia come questo.

      Elimina
  22. Mi convince molto quanto scritto da Andrea, per frequentare i forum di cui discutete ci vogliono gli antiemetici, sia per l'incompetenza sia per l'idiozia espressa sia per l'aggressione verbale sia per il business celato sotto il "siamo tutti amici".
    A me piace questo blog per quello che si legge e per i toni pacati, anche se di cose su cui non mi trovo d'accordo o che credo siano delle sciocchezze madornali ce ne sono, ma rispetto le opinioni degli altri.

    Vincenzo R. (Dumpwehd)

    RispondiElimina
  23. Io in realtà non trovo che l'idea del forum sia così male. Non trovo che abbia mai funzionato l'idea di farne una specia di deposito permanente di conoscenza. Basta leggere i thread di flp che dovrebbero formare questo "deposito" per capire come, senza conoscenze proprie, sia del tutto impossibile orientarsi tra sensatezza e insensatezza, realtà e immaginazione, notizie interessanti e corblellerie. Per chi non conosce la materia è più disinformazione che informazione. Ma come luogo di chiacchiera tra appassionati, prima che inventassero i social network, avevano il loro senso. Le finalità commerciali, finché sono aperte, non mi disturbano assolutamente. Non credo che il commercio sia un peccato e il profitto sterco del diavolo. Naturalmente ogni forum, ogni gruppo, è il ritratto di chi lo dirige. Molte cose, purché sensate e fatte da gente perlomeno vagamente senziente e consapevole delle minime responsabilità della sua posizione, possono avere senso. Moderazione stretta, libertà quasi assoluta, è solo una questione di stile. Se vengono a mancare i requisiti di cui sopra, invece, si cade nel delirio, se non nella responsabilità penale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Toni, io ho frequentato molti forum, italiani ed esteri, di vario genere, da quelli che trattavo argomenti più scottanti a quelli riguardanti argomenti più "garbati".
      In tutti questi forum c'era sempre una piccola percentuale di: piantagrane, boriosi, scorbutici, isterici, viscidi, prevaricatori e stronzetti.
      La grande maggioranza, però, era costituita da persone abbastanza civili e ragionevoli; gli scontri avvenivano, ma raramente e per motivi seri.
      Nei forum della pipa, invece, gli individui suddetti rappresentano una percentuale consistente; a mio avviso ciò avviene in parte per l'anonimato garantito dalla rete, ma anche in parte per un problema preesistente la nascita di internet, ossia il carattere detestabile di molti fumatori e collezionisti.
      Io continuerò sempre a leggerli, in quanto forniscono informazioni preziose su nuovi tabacchi, reperibilità dei medesimi, artigiani emergenti, mostre, feste ecc.,ecc....ma guardandomi bene dall'iscrivermi.
      Andrea

      Elimina
  24. Il problema si evidenzia quando si presentano finalità commerciali sudlole,e certamente questo non è un reato nè per chi lo evidenzia nè per chi lo compie. Ma la dice lunga sulla qualità di un forum. Non colpevolizzo flp o adfl preferisco non frequentare più nessun tipo di blog.
    Io ho trovato sempre commenti irosi,
    un asilo per adulti come dicevano sopra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. FLP ha i suoi pregi e i suoi difetti (che in parte ho anche accennato). Ma le sue finalità non sono per niente subdole, sono del tutto palesi. E questo è assolutamente un bene.
      Quello che lo rende frequentabile, mentre ADFL non lo è, è una moderazione piuttosto attenta, mentre ADFL è più una cloaca a cielo aperto, in cui la moderazione o non fa nulla (parlo delle cose importanti) o ci mette anche del suo.

      Elimina
  25. Le finalità commerciali di un forum sono tutt'altro che un difetto, sono un pregio.
    Vorrei, però, che chi promuove i propri prodotti lo facesse mettendo in evidenza il valore di ciò che vende, non biasimando i prodotti altrui.
    Io ho avuto l'onore di conoscere il sig.Paronelli più di vent'anni fa, un vero signore ed un vero esperto di pipe; spesso nei forum ho letto commenti poco lusinghieri sull'operato e l'attività di un uomo al quale tutti i fumatori di pipa dovrebbero gratitudine ed ammirazione...come disse Nietzsche "l'indignazione e la maldicenza sono sempre stati i passatempi preferiti dei malriusciti".
    Andrea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Andrea,
      a quale sig. Paronelli ti riferisci? Verso quelli che girano ora come fumatore di pipa non provo nè gratitudine nè ammirazione. Anzi...esperienza diretta pessima. L'esperienza si paga ed io l'ho fatto di tasca mia, ma è servito anche questo per accrescere il mio già vastissimo bagaglio conoscitivo sul mondo della pipa.
      Sui forum i commenti sono fatti in ragione di tante variabili, considera anche la possibilità dell'onestà intellettuale.
      Trovo i forum e tutto il cosiddetto "mondo social" di una noia mortale per quello che riguarda il tema specifico affrontato, ma mi diverte osservare la specie umana impelagata in questa continua ostentazione di sè, mi fanno pensare ad una evoluzione in senso neoominide e li trovo molto divertenti. Il mio è un mero interesse antropologico.
      Ad ogni modo, ho anche io le mie debolezze, infatti seguo (e partecipo) con passione "I totali imbecilli con la pipa": sono i miei preferiti.

      Elimina
  26. Perchè sono state cancellate le garbate repliche di ADFL?

    RispondiElimina
  27. Penso le abbiano cancellate i "garbati" anonimi

    RispondiElimina
  28. Visto che siamo stati tirati in ballo, rispondo brevemente.
    Pinter sei ritornato sul Forum dopo quasi due anni, chiedendo di essere bannato dal Forum, cosa che trovo illogica ed inconcepibile, se non vuoi restare in un posto te ne vai e basta, devo dedurre quindi che il tuo intento era quello di creare un inutile, gratuito casino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti da tempo non partecipo ad ADFL, perché il dibattito non mi interessa più. Ma dopo quello che ho letto ultimamente, non mi sembra più sufficiente non partecipare. Visto che non ho intenzione di replicare, e non voglio rischiare di avallare col silenzio credo sia mio diritto cancellarmi del tutto dalla lista utenti. E senza per questo dovermi cancellare da tutti i forum di forumfree.

      Invece non si può e, a mia richiesta, non avete nemmeno voluto cancellarmi voi che potete farlo. Ho dovuto cancellarmi da forumfree. Poi avete rimosso i miei messaggi in cui chiedevo di uscire, per cui le mie spiegazioni le do qui.

      Elimina
    2. Chiariamo un punto, AdFL è soltanto il sito con il quale ti sei registrato sulla piattaforma forumfree, ragione per cui ti cancelli dalla piattaforma e non dal Forum. Secondo punto, hai teatralmente chiesto il ban (che semplicemente non ti fa accedere al Forum) e sebbene ti avessi mandato un MP su come fare per cancellarti, hai continuato la tua puerile farsa, col solo intento di generare flame, pretesto che lo Staff non ha raccolto. Detto questo ti auguro buona serata.

      Elimina
    3. Ho chiesto di essere tolto dalla lista utenti appunto perché è impossibile cancellarsi da ADFL.

      Nel tuo messaggio mi hai indicato come cancellarmi da forumfree cosa che, nell'impossibilità di concellarmi (o essere cancellato) dal solo ADFL ho appunto fatto.

      Elimina
  29. Azz, smascherato?
    Pinter rispondi siamo tutti con te.

    OdG

    RispondiElimina
  30. Eseveroni, vedo che abbiamo qualche difficoltà a capirci.
    Nessun dubbio che internet elimini i freni inibitori e, pertanto, faciliti comportamenti aggressivi e prevaricatori, ma, francamente, tali atteggiamenti mi infastidiscono fino ad un certo punto.
    Analizziamo i vari punti che trovo più detestabili nei forum:
    1-la gerarchia dei fumatori espressa dal concetto “fumo la pipa da molti più anni di te, quindi stai al tuo posto”
    2-la gerarchia dei forumisti espressa dal concetto “frequento questo sito da molto più tempo di te, quindi stai al tuo posto”
    3-il patetico senso della competizione, per cui molti si affannano a dimostrare di aver fumato quel tabacco prima degli altri, di aver conosciuto quel tal artigiano quando nessuno se lo filava, di aver comprato pipe di una tal marca, ora famosa, quando nessuno la conosceva.
    4-l’odiosa tendenza a commentare gli acquisti degli altri, con affermazioni tipo “non sai spendere i tuoi soldi, non sai dare il giusto valore alle pipe o ai tabacchi, al contrario di me”
    5-il malcelato disprezzo nei confronti dei gusti altrui, con affermazioni tipo “ma davvero fumi quel tabacco e compri pipe di quella marca?”
    6-la sovra-estimazione egoistico-narcisistica della propria personalità di cui soffrono molti fumatori, espressa da affermazioni tipo “io sì che so scegliere le pipe ed i tabacchi, non come voi i quali vi fate condizionare dagli altri”
    7-le interminabili “liti da cortile” sui soliti argomenti triti e ritriti, tipo “quelle pipe valgono veramente quella cifra?”
    8-l’infantilismo penoso, espresso da faccine ed emoticon.
    Questo è ciò che più detesto dei forum, se poi qualcuno il quale non gradisce i miei gusti in fatto di pipe vuole prendermi a pugni, nessun problema, scoprirà a sue spese come gli uomini più pericolosi sono quelli apparentemente più gentili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello che intendo dire, Andrea, è che se a "fumatori di pipa" e "tabacchi" sostituisci "appassionati di taglio e cucito", "pescatori con la mosca" o "bungee-jumping" e via dicendo, è la stessa identica cosa.
      Come ho già detto, non è l'argomento a rendere la gente più o meno spocchiosa, è il mezzo.
      In qualsiasi forum, di qualsiasi argomento, troverai gente che ragiona in maniera gerarchica perché ha più esperienza, competizione, commenti spocchiosi, disprezzo, narcisismo, infantilismo e qualsiasi altra cosa tu abbia citato nei tuoi otto punti.
      In generale, si tratta di teste di cazzo - mi si perdoni il francesismo - che in faccia quelle cose non te le direbbero in quanto spesso frustrati micidiali, capaci di relazionarsi col prossimo solo in questo modo aggressivo.
      Credimi, è stupefacente e triste constatare che non si tratta di eccezioni, ma si tratta di comportamenti assai diffusi.
      Uno può anche fregarsene, ma è difficile in un contesto in cui nelle discussioni si partecipa collettivamente.
      Per questo Antonio sottolineava la questione dei moderatori: in forum molto frequentati, diventa un vero e proprio lavoro e se non lo fai bene rischi di combinare arrosti enormi.

      Elimina
    2. Hai rotto il cazzo coi pugni il karate' ed altre stronzate di questo tipo. Molto probabilmente ti cachi sotto per un semplice buh!
      Falla finita.

      Elimina
  31. Eseveroni, poc'anzi hai scritto "il mondo dei fumatori di pipa è in assoluto quello maggiormente frequentato da personaggi inquietanti", quindi, come si evince, anche tu ritieni che la nostra comune passione sia rovinata dall'elevata frequenza di persone sgradevoli tra i fumatori di pipa, forse in parte correlata, come hai detto tu, alla "presunta" superiorità sociale di cui hai parlato.
    Il problema era preesistente ad internet, per cui, quando cominciai a leggere i vari forum, sapevo già a cosa stavo andando incontro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il fatto che io pensi che i forum di pipa siano maggiormente frequentati da personaggi inquietanti è solo un aggravante e non nega la mia affermazione più generale: ovvero che vale per qualsiasi forum.
      In fondo i forum di pipa sono quelli che ho più frequentato, quindi questa maggiore sensazione potrei provarla solo per questa ragione. O forse è come dicevo, ovvero che c'è una presunta "superiorità sociale" che il pipatore sente di avere.

      Ad esempio, prendiamo il concetto di "trollaggio": è una cosa che esiste solo in rete e attraverso essa. Se nella "vita vera" uno si mettesse a fare la stessa cosa, verrebbe messo da parte, emarginato. Nella realtà esistono modi per arginare questo tipo di persone, schiaffi compresi.
      Qualche anni fa, ricordo, in un forum di cinema americano c'era questo tizio che sosteneva che "Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo" non fosse un film "canon", solo perché non gli era piaciuto. Nonostante tutti gli facessero notare che il soggetto fosse di Lucas e che la regia fosse di Spielberg, il tipo insisteva che non fosse "canon". Ovviamente, la discussione da pacifica si è tramutata presto in una sequela di insulti per il povero mentecatto. E lì non sai se si tratta di uno svitato vero o di uno che semplicemente si diverte a irritare gli altri.
      Ecco, la rete favorisce questi fenomeni. In un contesto dove la gente discute col solo scopo di disturbare o negare l'evidenza, tutti gli altri lo emarginerebbero facilmente senza bisogno di un mediatore. Senza contare poi che mentre dal vivo le parole volano, nei forum restano scritte e quindi le discussioni potrebbero potenzialmente durare all'infinito a meno che non interviene qualcuno preposto al controllo.
      In più, mentre nella realtà la gente tende a frequentare persone che conosce in contesti che conosce - e quindi agli inizi non si sbilancia nell'esprimersi - in rete ci si butta a capofitto, non si controllano le fonti. Insomma, non vorrei entrare in argomenti politici ma dell'abuso della presunta "democrazia della rete" ne abbiamo esempi quotidiani.
      Detto questo, quello dei forum è un mondo enormemente diverso da quello dei blog. Se un forum è paragonabile a una "comune", un blog è casa di chi lo gestisce. E se chi lo gestisce decide di segarti via solo perché gli stai antipatico, è legittimato a farlo anche solo per questo.
      Personalmente preferisco il secondo ambiente che, tuttavia, non è esente da difetti anche esso.

      Elimina
    2. Eseveroni, le considerazioni che hai espresso valgono qualora tu volessi crearti una cerchia di amici con cui incontrarsi e condividere una comune passione, quindi, in questo caso, un eventuale arrogante verrebbe emarginato o allontanato da te medesimo o dagli altri membri.
      Le persone sgradevoli che ho incontrato nei negozi di pipe, nelle mostre, nei pipa club, nei vari eventi, le ho viste una sola volta in vita mia, qualunque fosse stato il mio comportamento, dal più conciliante al più aggressivo, l’impressione di sgradevolezza me l’avevano comunque già data, nulla avrebbe potuto cambiare questo fatto.
      Per tale motivo è sempre stata mia abitudine limitare i contatti con altri fumatori, per poter gustarmi appieno la mia passione senza essere infastidito dall’altrui pochezza.
      Quando ho iniziato a navigare su internet, il comportamento nei forum di altro genere mi ha stupito, e in questo caso hai pienamente ragione, il comportamento nei forum delle pipe, invece, ricalcava il comportamento di molti fumatori incontrati di persona, magari amplificato, ma già ampiamente presente in epoca pre-internet.

      Elimina
    3. Gli unici fumatori che incontro di persona sono miei amici.
      Ma questo non ha a che vedere con la categoria.
      Sono fedele al motto di Groucho Marx, non vorrei far parte di un club che avesse me tra i suoi soci.
      Io cercavo solo di sottolineare la differenza tra forum e blog, preferendo il secondo.

      Elimina
  32. Secondo me state in sostanza dicendo le stesse cose ed avete entrambi ragione. Il mondo dei fumatori di pipa è abbastanza ostico ed è estremamente facile litigare.Non credo che ci sia diffetenza rispetto ad altre tipologie di forum,infatti ci si "becca" anche nei blog/forum dove si tratta di cucina..Il problema sta nel fatto che nella pipa i personaggi considerati "senatori" hanno un atteggiamento mediamente più arrogante e pomposo perchè credono di custodire un misterioso ed antico rituale che ritengono esclusivo e,dunque,sono molto onfastiditi quando il povero "signor Rossi" chiede o mostra con orgoglio la sua prima(o seconda pipa). Se è una Castello sicuramente diranno che è una perla per i porci,se è una Brebbia/Savinelli mediamente lo caricano di battutine idiote e di faccine ancora più da imbecilli:" Buono il Clan nella Brebbietta ?"
    Tralasciando il particolare che ho circa 240 pipe tra le quali almeno 15 Brebbia che fumo con soddisfazione..vorrei ritornare al punto e concludere.
    I forum che trattano l'argomento a noi caro sono più "impestati" degli altri ? Decisamente.SI può fare commercio e ho "spingete un artigiano" ? Assolutamente si.
    Concordo con gli "anonimi" spesso in molti forum questo è fatto in maniera velata,cioè quando un gruppo di "senatori" esaltano questo o quell'altro artigiano (quando non lo fa direttamente l'admin del sito) nella speranza di un ritorno economico.
    Questo è viscido e subdolo ben lontano dal semplice e banale commercio.
    Flavio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Flavio, hai pienamente ragione; possiamo inoltre dire che la qualifica da "senatore" è più facile autoconferirsela su internet che nella vita reale, in questo ha totalmente ragione Eseveroni.
      Abbiamo inoltre visto la modalità "attacco da branco di lupi" dei membri di adfl nei confronti di Toni, tipico di internet.

      Elimina
    2. Resto dell'idea che non ci sia nulla di male a "spingere" un artigiano avendone un ritorno economico. Cosa che peraltro, mi pare di aver capito, è sempre qualcosa di presunto e mai accertato.
      Alla fine ognuno è libero di seguire consigli "interessati" o meno.

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    4. No mi spiace,non è una cosa "pulita" non è leggittima pubblicità, ma qualcosa fatto sottobanco.Molto opinabile come atteggiamento,mi sembra una sorta di "mafia" della pipa.

      Elimina
    5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    6. Mafia? E perché? È una forma di pubblicità, se un artigiano vuole sganciare dei soldi a qualcuno per questo dove sarebbe la "mafia"?
      Lo sarebbe se fossi obbligato a comprare le pipe di qualcuno, ma non lo sei.

      Elimina
    7. Tra l'altro mi pare che queste siano soltanto illazioni tirate fuori dagli interventi di chi sta in ADFL. Se qualcuno pensa che ci siano "mafie", ne porti le prove e faccia i nomi. Altrimenti sono solo chiacchiere.
      Antonio ha parlato di moderazione assente e del fatto che per cancellarsi dal forum ha dovuto cancellarsi dall'intera piattaforma, non di altro.

      Elimina
  33. " o spingere "...
    Flavio

    RispondiElimina
  34. eseveroni, io sono oer le cose dirette anche per la pubblicità, c'è lo spot raffinato,quello ironico o magari l'intervista ad un artiguano fatta in un certo modo ,ad hoc per fare proseliti,e va benissimo.Mi piace.
    Ma pagare o peggio farsi pagare da un "senatore" lo trovo squalliduccio non credi ?
    Ma queste non sono insinuazioni, basta leggere certi forum per capirlo. Da persona intelligente quale credo tu sia ti invito alla lettura e senza dubbio lo scoprirai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non lo trovo "squalliduccio".
      Ripeto, ognuno è libero di fare quello che vuole se non c'è un divieto specifico.
      E tu libero di trovarlo "squalliduccio", s'intende.

      Elimina
  35. eseveroni, io sono oer le cose dirette anche per la pubblicità, c'è lo spot raffinato,quello ironico o magari l'intervista ad un artiguano fatta in un certo modo ,ad hoc per fare proseliti,e va benissimo.Mi piace.
    Ma pagare o peggio farsi pagare da un "senatore" lo trovo squalliduccio non credi ?
    Ma queste non sono insinuazioni, basta leggere certi forum per capirlo. Da persona intelligente quale credo tu sia ti invito alla lettura e senza dubbio lo scoprirai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che ripeterti per la quinta volta che non lo trovo squallido, non so che altro fare.

      Elimina
  36. Cherrino, leggendo i forum in linea di massima si evidenziano delle opinioni comuni di fondo, alcune marche intoccabili, altre vituperate, alcuni artigiani incensati, altri visti con sospetto…sostanzialmente le stesse opinioni che sento da più di vent’anni, eccezion fatta, ovviamente, per le marche e gli artigiani comparsi più recentemente.
    Semmai si potrebbe muovere ai cosiddetti “esperti” l’accusa di aver ereditato le fisime ed i preconcetti di chi ha preceduto loro…francamente non vedo una potenziale deviazione dal già sentito e dal già visto che potrebbe far sospettare una campagna orchestrata.

    RispondiElimina
  37. Concordo Andrea: Elasticità mentale sotto zero. Ma dagli antichi custodi/sacerdoti del sapere non mi aspetto di meglio.
    Comunque il business è sui nuovi artigiani emergenti, come già detto siamo tutti liberi di considerarlo lecito o meno.

    RispondiElimina
  38. Concordo Andrea: Elasticità mentale sotto zero. Ma dagli antichi custodi/sacerdoti del sapere non mi aspetto di meglio.
    Comunque il business è sui nuovi artigiani emergenti, come già detto siamo tutti liberi di considerarlo lecito o meno.

    RispondiElimina
  39. Da 12 anni mi prendo cura del sito toscopipa. Noi abbiamo fatto la scelta di non accettare alcuna ingerenza commerciale. Questo perchè, in qualche modo, avrebbe comportato il serio rischio di condizionarci. Certamente, abbiamo propagandato il lavoro di artigiani toscani, in primis di Corsellini, ma per convinzione, senza ricevere alcun beneficio. D'altra parte nessuno di noi vive di pipa e i costi di manutenzione del sito, irrisori, ce li paghiamo di tasca. Nessuno di noi ha mai avuto regalie o quan'altro. Ciò detto, non ho mai visto nulla di male in quei siti che pubblicizzano marchi, negozi ecc. Semplicemente se il sito X mi caldeggia il negozio Y, io un po' diffido. O sbaglio? Cari Saluti. Cristiano Ciani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene, abbiamo capito.
      Ognuno è libero di diffidare di chiunque, peraltro senza dover dare spiegazioni
      E difatti Antonio ci sta testimoniando la sua diffidenza verso AdFL, spiegandocene pure le ragioni.
      Quindi?

      Elimina
  40. Promuovere un artigiano esordiente è nel pieno diritto di chiunque, per cui non lo ritengo un difetto, ma al contrario un pregio dei forum, uno dei pochissimi pregi.
    Io, ad esempio, ho riscoperto a distanza di tanti anni un valente artigiano varesino, Santambrogio, grazie ad un forum.
    Nei forum, però, invece di mettere in evidenza i pregi di un’azienda o di un artigiano, spesso si ricorre alla tecnica di biasimare i prodotti degli altri, diffondendo in maniera subdola dubbi sulla qualità della radica usata da Tizio, sulla tecnica artigianale di Caio, sull’onestà dei prezzi di Sempronio.
    Questo comportamento è detestabile, anche e soprattutto perché ciascuno di noi ha accumulato nel corso degli anni un’enorme quantità di informazioni, spesso false, a volte vere, per “sputtanare” ogni marca ed ogni artigiano….questo gioco al massacro riguarderebbe tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo Andrea ma il punto che sottolineo è questo : nulla di male (e ci manchetebbe ! Anzi sarebbe nefasto il contrario)a promuovere un giovane artigiano.
      Quello che contesto provo a spigarmi con un esempio: Poniamo che Andrea sia appassionato di figurine e ne sa pochissimo percui si iscrive nel forum più conosciuto del settore.In questo forum non incontra solo appassionati ma anche il gruppetto dei "senatori" di tale forum,si capisce subito chi essi siano,commentano spesso,hanno molto credito..diciamo che Andrea che è una persona intelligente in pochi giorni si affida a loro,come logica vuole in un forum "sano ".
      Ma questo forum non è tanto sano infatti incontra me che lo spingo a comprare/scambiare la figurina che INTERESSA a me e non quella che sarebbe giusta ed utile per un novizio.
      Questo attegguamento non è un banale "consiglio intetessato " ma crea un grosso danno al neofita.
      Questo intendevo.

      Elimina
    2. Concordo Andrea ma il punto che sottolineo è questo : nulla di male (e ci manchetebbe ! Anzi sarebbe nefasto il contrario)a promuovere un giovane artigiano.
      Quello che contesto provo a spigarmi con un esempio: Poniamo che Andrea sia appassionato di figurine e ne sa pochissimo percui si iscrive nel forum più conosciuto del settore.In questo forum non incontra solo appassionati ma anche il gruppetto dei "senatori" di tale forum,si capisce subito chi essi siano,commentano spesso,hanno molto credito..diciamo che Andrea che è una persona intelligente in pochi giorni si affida a loro,come logica vuole in un forum "sano ".
      Ma questo forum non è tanto sano infatti incontra me che lo spingo a comprare/scambiare la figurina che INTERESSA a me e non quella che sarebbe giusta ed utile per un novizio.
      Questo attegguamento non è un banale "consiglio intetessato " ma crea un grosso danno al neofita.
      Questo intendevo.

      Elimina
    3. Cherrino, siamo d'accordo.
      Io ho 45 anni, non appartengo alla "Google generation", per cui non ritengo naturale affidarsi ad internet per imparare qualcosa fin dall'inizio.
      Consiglierei ad un neofita di frequentare blog e forum in un secondo momento, quando si sarà fatto idee e gusti propri.

      Elimina
  41. Non ho capito assolutamente nulla di quale sia la materia del contendere...

    RispondiElimina
  42. Per quanto mi riguarda, Toni, io ho scritto un'ulteriore valutazione sul comportamento nei forum.
    Suppongo di essere diventato un po' ripetitivo.

    RispondiElimina
  43. sappia dunque il padrone di casa che mi ha fatto venire il prurito di iscrivermi all'incriminato (o criminoso) sito solo per il successivo piacere di domandare in tutta cortesia la mia sdegnata cancellazione - non fosse che la mia pigrizia m'impedisce, come regola, di dare seguito ai buoni propositi, e anche a quelli cattivi.

    RispondiElimina
  44. Che un gruppo sia il ritratto di chi lo dirige è spesso molto vero, per questo è un dovere di tutti non avvallare nemmeno col silenzio certe opinioni o accadimenti. Queste opinioni sono ovviamente personali e nessuno le discute. Dimenticare tuttavia la dimensione umana - che per carità, ogni tanto può pure essere misera o imperfetta - che si cela dietro ad un profilo e a questo tipo di scelte è qualcosa che, al pari di altro, non denota una particolare consapevolezza etica. Oppure forse questa dimensione umana la consideri come mai esistita, il che non può che rendermi meno dispiaciuto dell'aver preso strade diverse. Suona però, come dire, un po' curioso sentir invocare giustizia e permettersi biasimo di altri in tale senso quando a seguito di una mia decisione simile alla tua per AdFL, nell'uscire da un altro gruppo che aveva la particolarità di essere gestito da te, non hai esitato ad inventarti una spiegazione ignominiosa per il mio abbandono (semplice frutto di maturato disinteresse) e a tagliare ogni tipo di contatto. Per carità, hai tutto il diritto di rimuovere dalla tua vita chi ti pare, del resto mi aspetto che pure questo messaggio non abbia vita lunga; il fatto è che, venendo al nocciolo di quanto vorrei dire, credo che una solida cultura in qualsiasi materia valga ben poco, su un forum o un gruppo e nella vita reale, quando si riesca ad essere così dimentichi del fatto che, in ultimo, pure volendo tralasciare il rispetto, si fa sempre tutto per capire tutti qualcosa di più. A meno di che, naturalmente, il forum o il gruppo non sia uno strumento la cui estensione della personalità dell'amministratore è scopo precipuo.

    Andrea Palermo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di un certo qualluogo si percepisce il suo disagio nella percezione in qualche modo "esoftalmica" ma-non-per-questo meno sensoriale a livello personale di opinione il che evidenzia quanto più sopra è stato già evidenziato da altri nella serire che il forum è guidato in forma conforme a chi lo gestisce, questo con o senza il beneplacido dell'assenzo di tutti. In questo modo peraltro si ci mette in una condizione che se qualcosa non è codivisa da noi, come opinioni, ezpertis, consigli eccetera il nostro silenzio andrebbe involontariamente a advallare quelle espressioni di cui non siamo daccordo. Io personalmente me ne katafotto dei forum e continuo a fumare quelle pipe che ho, e lascio ad altri capiscitori di comprare quello che vogliono nel rispetto di tutti.

      Elimina
    2. E per fortuna che il tuo post era di cinque righe, Antonio.
      Se fosse stato più lungo sarebbe intervenuto Putin.

      Elimina
  45. & dice il popolo il pesce puzza dalla testa & ma anche no § il loro kapo è americansky con la fissa per pistole fucili mitragliatrici bazooka vive in the middle of nowhere $ altra passione del gruppo sono coltelli le lame in genere i rasoi - rasoi affilati per fare la barba / barbe curate baffoni pizzetti basette in stile village people mix hipster GP / adorano i bocchini fatti bene misurano il cannello apprezzano le teste lisce o rugose poco importa fumano toscani interi lunghi scuri oppure scelgono cubani maduro molto grossi l'importante è che sia lento e duri a lungo - il fumo - nulla di male se fa godere % si radunano si piacciono si fotografano si scambiano (di tutto) % sprizzano gaiezza li adoro

    RispondiElimina
  46. Ma cosa c'era scritto su ADFL di così degradante che ha scatenato la Tua reazione, compresa la decisione di cancellarti dal Forum?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti non vi è nulla di aberrante,se non la reazione teatrale e puerile di Antonio.Del resto fa così dappertutto,al punto da esser stato bannato in molti gruppi anche su facebook,fatto salvo per quei due o tre gruppetti nei quali,per inspiegabili motivi,c'è qualche ragazzotto lecchino che lo venera.

      Elimina
  47. Sul forum da Lei segnalato, è prassi comune COPIARE di sana pianta contributi scritti da altri (nella fattispecie, ce ne sono molti presi da FLP) limitandosi a un generico "Fonte: FLP" senza la benchè minima attribuzione all'autore. Questo non si tratta di Diritto di Citazione, ma di vero e proprio plagio, in barba alle leggi o anche alla semplice netiquette.
    Se Lei conosce gli Amministratori di FLP sarebbe il caso di farglielo presente.
    Cordialità.

    RispondiElimina
  48. Toni, in questi mesi ho dato un'occhiata a vari forum alla ricerca di informazioni utili e ho continuato a vedere un comportamento detestabile, che in questa sede non è stato evidenziato.
    La concezione manichea della realtà; se un membro del gruppo non comprende o non apprezza l'ironia, le allusioni o i sottintesi dei leader del forum, verrà automaticamente considerato un individuo stupido e gretto.
    Tale dogmatismo, tipico di persone di basso livello socio-culturale, sta diventando parossistico.
    Tu riesci a tollerarlo?

    RispondiElimina
  49. Ha fatto bene a prescindere,uno che fuma la pipa,e la fuma davvero,ricordando fumate,legandole a grandi e piccole evoluzioni personali,alla gioia del tabacco preferito nel momento preferito, perchè dovrebbe frequentare un forum?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il senso di questa domanda è forse nascosto? Io non lo vedo!

      Elimina
    2. E lei alle 5,46 del mattino viene qui con questo livore?
      Segno di notti passate male,amico mio.

      Elimina
  50. Ciao, frequenti qualche forum adesso? Anche io ho abbandonato ADFL parecchi mesi fa in quanto era invivibile, da un paio di giorni sono tornato per chiedere aiuto sulla datazione di alcune Charatan ma l'ho trovato un pò svuotato (le discussioni interessanti sono vecchie, i nuovi post sono vuoti di contenuti).
    FLP lo frequento ed i contenuti sono sempre interessanti ma è praticamente un deserto...
    So che sono nate parecchie comunità dai "reduci" di ADFL ma temo che siano destinate alla stessa fine.

    ciao,
    Nolby

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Reduci di ADFL è un concetto troppo elevato per certi personaggi..forse vorrai dire esiliati...reietti! ;)

      Elimina
    2. vai qui
      http://lacompagniadeltabacco.forumfree.it/

      Elimina
  51. Fa piacere leggere, quando riesco, di persone che hanno tempo da dedicare a forum e blog, io con quattro ragazzini per casa nn potrei manco se volessi.

    RispondiElimina
  52. Ehi, da quasi un anno non pubblichi niente! Tutto bene?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E ringraziamo dio per questo.

      Elimina
    2. Mi manca questo blog. Non mi va di leggere quei "cazzari" di flp...

      Elimina
  53. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  54. Mi dispiace davvero tanto che questo splendido Blog sia stato abbandonato. Si tratta di un punto di riferimento davvero importate per il mondo dei fumatori di pipa.
    Un sentito ringraziamento all'autore, con la segretra speranza che un giorno riprenda ad aggiornarlo.
    g

    RispondiElimina